L’abito giusto, guida per l’uomo che vuole essere perfetto in ogni occasione

5
5.878 visualizzazioni
guida-alla-scelta-dell'abito-giusto,-il-tight
guida-alla-scelta-dell’abito-giusto,-il-tight

Parte con quasto articolo di oggi una guida che vi guiderà nella scelta dell’abito giusto, quello che meglio si addice alla circostanza così come alle vostre caratteristiche.
Tight, mezzo tight, frac e smoking. Abiti importanti, che portano con loro una indiscutibile eleganza, ma che vanno indossati in modo corretto e nelle giuste occasioni.
Vediamo quando e come indossarli, senza commettere errori imperdonabili di stile ed essere fuori luogo.

Il Tight 

Un pezzo di storia del tight 

Il tight è l’abito da cerimonia per eccellenza. Il gusto british lo rende elegante e per niente sfacciato, nonostante l’importanza del taglio e la storia che porta con sé. In fondo, è il complemento indispensabile ad un abito da sposa dei sogni. Non a caso a sceglierlo spesso non è un uomo qualunque, bensì il principe William d’Inghilterra che, convolando a nozze con la bellissima Kate, ha confezionato ad arte quello che è stato definito “il matrimonio perfetto” (nella foto che apre il post vediamo l’erede al trono indossare con disinvoltura un elegante tight in occasione del matrimonio di Harry Meade e Rosie Bradford, accanto ad una Middleton impeccabile in blu cobalto)

Ma bisogna avere qualche accortezza, e conoscere le antiche origini di questo capo d’abbigliamento. Nato dalla evoluzione della redingote e della finanziera, fu sempre più adottato dai gentiluomini per la portabilità anche durante le cavalcate e le caccia alla volpe. Da allora è diventato la divisa del gentlemen, ed è d’obbligo per il cocktail all’Ippodromo di Ascot, con sua Maestà la Regina.

Se avete voglia di indossarlo, e non siete invitati al Royal Enclosure, potete aspettare di sposarvi, oppure che un vostro parente stretto decida di convolare a nozze e indossare questo bellissimo abito da cerimonia.  Come da tradizione e da galateo, può essere indossato per le cerimonie importanti, purché si svolgano di giorno e comunque prima delle 18.00. Gli inglesi addirittura anticipano il limite massimo alle 16.30: mai dopo il thè!

Inoltre, il galateo impone la regola per cui, se lo sposo decide in indossare il tight, sono obbligati ad indossarlo anche i genitori degli sposi, fratelli e naturalmente, i testimoni.
Per cui, attenzione e avvertite tutti gli interessati, altrimenti la vostra idea chic sarà uno shock per tutti!

Vediamo di quali pezzi si compone un tight.

Condividi Moda Uomo nel web
  • PDF
  • email
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • RSS
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
  • Add to favorites
  • Google Buzz
  • MySpace

5 COMMENTS

  1. selve vorrei un consiglio per un abbinamento, ho un abito grigio scuro verrei abbinarlo con una camicia bianca con gemelli e cravatta slim nera per un matrimonio.
    oppure camicia con gemelli nera e cravatta sempre slim nera.
    è un errore in entrambi i casi? oppure è un stile che puo’ andare?
    grazie

    • caro Filippo, la camicia con i polsi diplomatici è piuttosto elegante, per cui richiede accessori più classici. Ti consiglio quindi di scegliere una cravatta non troppo stretta oppure optare per una camicia con il polsino a bottone. Per quanto riguarda i colori, bene la camicia bianca, ma la cravatta nera è meglio sostituirla con una più chiara o colorata, soprattutto se sei giovane. Scegli una cravatta a motivi piccoli, o in tessuto lucido con disegni tono su tono.
      Per quanto riguarda l’abbinamento camicia e cravatta nero è bene evitarlo, soprattutto per i matrimoni.
      Buon divertimento!

LEAVE A REPLY