10 immagini di Papillon originali con Les Papillons du Lapin

0
2.086 visualizzazioni

La cravatta a farfalla è un indumento maschile alternativo alla più diffusa cravatta.

La cravatta a farfalla può essere realizzata in diversi materiali, in seta, cotone, lana o altro, e con differenti patterns geometrici o a fantasia, esattamente come la cravatta. La cravatta nera dello smoking è solitamente in raso o seta lisci, dello stesso materiale della eventuale fusciacca. La cravatta bianca del frac è per lo più in pelle d’uovo o piqué, più raramente in seta.

L’oggetto è anche noto con i seguenti nomi:

  • cravattino
  • farfallino
  • farfalla
  • col termine papillon (derivato, per contrazione, dalle espressioni francesi noeud papillon o cravate papillon)
  • per quello nero, da indossare con lo smoking, cravatta nera (o, con termine inglese: black tie);
  • similmente, per quello bianco, da indossare con il frac, cravatta bianca (o, con termine inglese: white tie)
  • per quello nero, nelle uniformi da cerimonia delle arme dei Carabinieri e dell’Aeronautica Militare, cravatta in raso di seta nera a fiocco orizzontale

Il papillon consiste in un fiocco, simmetrico e di dimensioni contenute, che chiude, analogamente alla cravatta, il colletto della camicia.

L’indumento può essere sostanzialmente di due tipi:

  • Il tipo tradizionale da annodare, è costituito da un nastro che si allaccia con nodo del tutto analogo al nodo delle scarpe. Il nastro è per lo più sagomato in varie fogge in funzione del suo aspetto e proporzioni dopo l’annodatura. Normalmente il nastro ha un sistema atto a regolarne la lunghezza per adeguare l’indumento alle diverse dimensioni del collo senza alterare forma e dimensioni del nodo.
  • Il tipo premontato, in versione a spilla oppure a collare, è un adattamento di quello tradizionale più recente, non amato da molti cultori dell’oggetto, in cui il nodo è cucito, che può essere anch’esso regolabile in lunghezza

Quando usiamo il papillon?

Il papillon è in Italia associato principalmente all’abbigliamento maschile da sera. È considerato una componente indispensabile nella tenuta a smoking o frac.

Altro uso tipico è quello associato alle divise da cameriere ai tavoli di bar, ristoranti e ricevimenti, talora anche da giorno, e all’alta uniforme di alcuni corpi.

Il papillon risulta oggi più rara nell’uso quotidiano semiformale quale alternativa alla cravatta lunga e ha assunto per molti un sapore démodé o volutamente originale. Nell’immaginario collettivo, oltre a questi riferimenti, la farfalla era associata all’abbigliamento tipico di particolari professioni, quali l’architetto, l’artista o il professore universitario, ma ciò ha perso ormai quasi del tutto un riscontro effettivo.

In Sicilia e Calabria viene chiamata “du mazzi” (due mazze).

Abbiamo provato per voi Les Papillons du Lapin di Alex Ruggero, stile e originalità da portare al collo in qualsiasi occasione: unico divieto, passare inosservati.

per saperne di più seguite la pagina Facebook.

les papillon du lapin papillon 4 papillon 5 papillon 65 papillon blu papillon orginale papillon papillon papillon1

Condividi Moda Uomo nel web
  • PDF
  • email
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • RSS
  • Segnalo
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Twitter
  • Wikio IT
  • Add to favorites
  • Google Buzz
  • MySpace

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY